Attestazione ISEE per le prestazioni universitarie (ISEE-U) - a.a. 2019/20

In applicazione del DPCM 159/2013, del Decreto 7 novembre 2014, del D.lgs. n.147/2017 e della Legge n.58/2019

ISEE-U - Principali cose da ricordare

Chi deve dichiarare i dati ISEE-U all’Università tutti gli studenti iscritti all’a.a. 2019/2020 ai corsi di laurea e alla carriera ponte, che intendono chiedere la graduazione del contributo universitario e/o della tassa regionale in base alla condizione economica del proprio nucleo familiare
Come ottenere l’ISEE-U Per ottenere l’ISEE-U è necessario sottoscrivere la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) ai fini universitari.
Per l’assistenza nella compilazione della DSU ai fini universitari occorre rivolgersi a un CAF, a un commercialista abilitato o all’INPS
Quando sottoscrivere la DSU ai fini universitari
  • entro il 31/10/2019 (termine ordinario senza mora)
  • dal 01.11.2019 al 31.12.2019, con mora € 100,00
  • dal 01.01.2020 al 20.04.2020, con mora € 200,00
Come dichiarare i dati ISEE-U all’Ateneo Dopo aver perfezionato l’iscrizione all’a.a. 2019/2020 (tramite il versamento della I rata), è necessario autocertificare online i dati presenti nell’attestazione ISEE-U alla pagina Autocertificazione ISEE-U
Quando autocertificare i dati ISEE-U Per versare l’importo della 2° rata e della tassa regionale ricalcolati sulla base dell’ISEE-U, occorre effettuare l’autocertificazione online entro il 31.10.2019.
I dati ISEE-U possono, comunque, essere autocertificati anche successivamente, ma non oltre il 20.04.2020 (termine ultimo)

Leggere con attenzione anche le sezioni seguenti:

  1. Chi deve dichiarare i dati ISEE-U all'Università
  2. Come ottenere l'ISEE-U
  3. Come dichiarare i dati ISEE-U all'Università
  4. Scadenze ISEE-U + autocertificazione online
  5. Verifica acquisizione attestazione ISEE-U
  6. Riepilogo scadenza
  7. Deroghe casi particolari
  8. Controlli e sanzioni

1. Chi deve dichiarare i dati ISEE-U all'Università

Per usufruire delle agevolazioni universitarie corrispondenti alla condizione economica del proprio nucleo familiare, tutti gli studenti interessati, iscritti ai corsi di laurea e alla “carriera ponte”, sono tenuti a dichiarare per ogni anno accademico i dati ISEE-U (Indicatore Situazione Economica Equivalente per le prestazioni universitarie), secondo le modalità e i termini stabiliti dall’Ateneo (Leggi attentamente i paragrafi 3 e 4).

L’ISEE-U consente di:
  • graduare  il contributo universitario (se il valore ISEE-U è inferiore a € 100.000)
  • graduare la tassa regionale, sulla base dei valori reddituali stabiliti da ALISEO (Agenzia Ligure per gli Studenti e l’Orientamento)
  • chiedere la borsa di studio, l'alloggio, l’accesso a tariffe agevolate dei servizi mensa gestiti da ALISEO
  • usufruire di altri benefici economici (integrazione borsa di studio prevista per la mobilità internazionale; borse/premi di studio/laurea su fondi messi a disposizione di enti pubblici e privati).

La presentazione dell’ISEE-U non è obbligatoria, ma la mancata acquisizione dei dati da parte dell’Università comporta il pagamento dell’importo massimo del contributo universitario e della tassa regionale.

Attenzione!
Anche gli studenti, che usufruiscono di esoneri totali o parziali dal versamento del contributo universitario, sono tenuti a far pervenire i dati ISEE-U all'Università per ottenere le agevolazioni sotto indicate.

Studenti esonerati totalmente dal versamento del Contributo universitario (100% 2ª e 3ª rata) Agevolazioni
  • Studenti in possesso dei requisiti di cui all'art. 6, comma 3, lettere a) e b), del Regolamento
  • Studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell'art. 3, comma 1, Legge 104/1992, o con invalidità pari o superiore al 66%
  • Studenti stranieri beneficiari di borse di studio annuale del Governo italiano
  • Studenti costretti a interrompere gli studi per infermità gravi
  • Studenti stranieri cui sia riconosciuto lo status di rifugiato
  • Studenti detenuti presso le case circondariali di Genova di cui alla Convenzione stipulata con il Provveditorato regionale dell'Amministrazione penitenziaria per il Piemonte, la Liguria e la Valle D'Aosta
  • Studenti over 65 che intendano iscriversi, con modalità di iscrizione a tempo pieno o riprendano gli studi con ricognizione
  • Studenti che abbiano perso l'occupazione a seguito del licenziamento collettivo o individuale o destinatari di un trattamento di integrazione salariale straordinaria o di contratto di solidarietà
Graduazione:
  • tassa regionale
Studenti esonerati parzialmente dal versamento del Contributo universitario (100% 3ª rata) Agevolazioni
  • Studenti disabili con un'invalidità in una misura tra il 50% e il 65%
  • Studenti stranieri provenienti da “paesi in via di sviluppo"
  • Studenti classificatisi nei primi tre posti di graduatorie di concorsi, progetti e competizioni a livello nazionale e internazionale riconosciuti dall'Università di Genova
  • Studenti rientranti nel programma per la valorizzazione del merito sportivo “UniGE per i Campioni”, vedi regolamentazione
Graduazione:
  • tassa regionale
  • contributo universitario (2° rata)
Studenti esonerati parzialmente dal versamento del Contributo universitario (50% 3ª rata) Agevolazioni
  • Studenti iscritti oltre la durata normale del corso/fuori corso in debito, alla data del  31 marzo 2020, della sola prova finale o di laurea
Graduazione:
  • tassa regionale
  • contributo universitario
Studenti esonerati parzialmente dal versamento del Contributo universitario (30% 3ª rata) Agevolazioni
  • Studenti entro la durata normale del corso appartenenti allo stesso nucleo familiare, iscritti per lo stesso anno accademico ai corsi di laurea dell'Ateneo genovese
Graduazione:
  • tassa regionale
  • contributo universitario
Studenti esonerati parzialmente dal versamento del contributo universitario (30%) Agevolazioni
  • Esonero a favore dei militari della Guardia di Finanza, in servizio e in congedo, residenti nella Regione Liguria e ai loro figli (anche orfani), residenti nella medesima Regione, iscritti a corsi di laurea, laurea magistrale e magistrale a ciclo unico, ai corsi singoli attivi presso l'Ateneo nonché ai master universitari
Graduazione:
  • tassa regionale
  • contributo universitario

2. Come ottenere l'ISEE-U

Per ottenere l'ISEE-U per l’a.a. 2019/20 è necessario, per prima cosa, sottoscrivere la DSU integrale ai fini universitari entro il 31 ottobre 2019.  Il documento contiene le informazioni di carattere anagrafico, reddituale e patrimoniale necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare dello studente.
Per la compilazione della DSU lo studente può avvalersi dell’assistenza di un CAF (il servizio è gratuito) o di un commercialista abilitato. È inoltre possibile presentare la dichiarazione all'INPS in via telematica (per maggiori informazioni www.inps.it).

I parametri reddituali e patrimoniali per il calcolo dell’ISEE-U del nucleo familiare dello studente variano a seconda del periodo di sottoscrizione della DSU: chi fornisce assistenza indicherà quali documenti  presentare per la compilazione della dichiarazione.

Dopo circa 10 giorni lavorativi dalla data di sottoscrizione della DSU, sarà possibile ottenere l’attestazione ISEE-U, concordando le modalità di ritiro con i predetti enti.

Attenzione!
Sono considerate valide, ai fini della graduazione  della contribuzione studentesca, esclusivamente le attestazioni ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto universitario a favore degli studenti interessati. Per ottenere la graduazione della tassa regionale e del contributo universitario, è consigliabile rivolgersi agli enti preposti all’assistenza con congruo anticipo rispetto alla scadenza prevista per il pagamento, in modo da avere il tempo necessario per risolvere eventuali problematiche (es. omissioni/difformità, dati errati, ecc.).

N.B.
Si consiglia agli studenti laureandi, che prevedono di conseguire il titolo entro il 31 marzo 2020, di sottoscrivere comunque la DSU entro il termine ordinario (31 ottobre 2019): in caso di non conseguimento della laurea, dopo aver perfezionato l’iscrizione all’anno a.a. 2019/20, avranno la possibilità di autocertificare i dati ISEE-U entro il 20 aprile 2020 senza incorrere nella mora.
Gli studenti stranieri sono invitati a leggere con attenzione la paginaISEE-U parificato per studenti stranieri, per verificare la tipologia di attestazione reddituale da produrre (ISEE-Università o ISEE-Parificato).

3. Come dichiarare i dati ISEE-U all'Università

Gli studenti iscritti all’ a.a. 2019/20, una volta ottenuta l’attestazione ISEE-U, devono effettuare l'autocertificazione ISEE-U online, entro il termine previsto.
Al termine della procedura di autocertificazione online, occorre premere su “SALVA” e stampare la ricevuta.

Attenzione!
L’autocertificazione online è indispensabile per autorizzare gli Uffici competenti a consultare il sistema informativo INPS e acquisire il valore ISEE-U.

Rettifiche

Se la DSU attestata dall’INPS riporta errori, imprecisioni o omissioni si può  procedere alla rettifica della stessa rivolgendosi agli enti che hanno prestato l’assistenza fiscale.
Se sono stati autocertificati  online i dati della DSU “errata”, si può effettuare una nuova autocertificazione entro il termine improrogabile del 20.04.2020.
I casi di reiterata rettifica dei dati ISEE-U autocertificati dallo studente saranno oggetto di particolari controlli, in collaborazione con la Guardia di Finanza.

ISEE corrente

Qualora si verifichino le ipotesi di cui all’art. 28 bis della Legge 58 del 28 giugno 2019, sarà possibile presentare, non oltre il 20 aprile 2020, un’attestazione ISEE corrente in corso di validità.

Attenzione!
Per ISEE rettificate e ISEE corrente, ai fini del rispetto delle scadenze e dell’applicazione dell’eventuale mora, si terrà conto della data di sottoscrizione della 1° DSU che è stata autocertificata online.

4. Scadenze ISEE-U + autocertificazione online

Termini per la sottoscrizione della DSU

  • dal 1° gennaio 2019 al 31 ottobre 2019 (termine ordinario)
  • dal 1° novembre 2019 al 31 dicembre 2019, periodo in dilazione con maggiorazione di € 100,00
  • dal 1° gennaio 2020 al 20 aprile 2020, periodo in dilazione con maggiorazione di € 200,00.

Attenzione!
L’eventuale mora ISEE-U dovuta dovrà essere versata entro la scadenza della 3^ rata della contribuzione studentesca, anche nel caso in cui la 3^ rata risulti pari a zero.

Termine ultimo per l’autocertificazione online dei dati ISEE-U

I dati dell’attestazione ISEE-U, elaborati in base alla DSU sottoscritta nei termini sopra citati, devono essere autocertificati online alla pagina Autocertificazione ISEE-U entro il termine ultimo del 20 aprile 2020.

L’Università, sulla base dei dati autocertificati, procederà all’interrogazione del sistema informativo INPS e alla verifica del valore ISEE-U dichiarato. In caso di difformità dei dati, oppure nel caso in cui il nucleo familiare dello studente abbia sottoscritto più DSU per le prestazioni universitarie, sarà acquisito l’ultimo valore ISEE-U valido attestato dall’INPS.

Attenzione!
Per ottenere la graduazione della contribuzione studentesca (tassa regionale e contributo universitario) in base all’ISEE-U, è necessario effettuare l’autocertificazione online in tempo utile per il ricalcolo dell’importo (almeno 15 giorni prima della scadenza della rata).
Qualora, al momento del pagamento, gli importi delle rate non risultino ricalcolate, lo studente dovrà versare l’importo massimo. In caso di tardivo versamento, saranno applicate le dovute indennità di mora.
Le autocertificazioni annullate saranno considerate come mai acquisite.
Al momento del versamento della 1° rata, il sistema online propone, in via provvisoria, l’importo minimo previsto per la tassa regionale pari a € 120,00. L’effettivo ammontare dovuto si aggiornerà definitivamente sulla base del valore ISEE-U, se acquisito per l’anno accademico 2019/20. L’eventuale conguaglio a debito dovrà essere saldato entro la scadenza della II rata (28.11.2019).

5. Verifica acquisizione attestazione ISEE-U

È possibile  verificare se l’attestazione ISEE-U è stata acquisita dall’Università accedendo alle seguenti pagine web:

  1. servizionline.unige.it/studenti/iseeu (maschera di autocertificazione dei dati ISEE-U)
    dove si può controllare lo "stato" dell’autocertificazione.
    Una volta completata la procedura di inserimento dei dati ISEE-U ed aver effettuato il salvataggio, comparirà il messaggio: "Autocertificazione acquisita in attesa di verifica con INPS".
    Dopo circa 10 giorni, nella stessa pagina, l’avvenuta acquisizione del valore ISEE-U da parte dell’Università sarà riscontrabile dalla visualizzazione del messaggio "Attestazione acquisita".
    Se continua a permanere il messaggio "Autocertificazione acquisita in attesa di verifica con INPS" significa che, a seguito della verifica con l’INPS, sono emerse delle problematiche relative all’attestazione autocertificata. In questo caso, gli Uffici contatteranno lo studente all’indirizzo mail registrato su UniGe, indicando la procedura da seguire.
  2. servizionline.unige.it/studenti/Anagraficaecarriera/TASSE (pagina personale dei pagamenti)
    dove è possibile verificare lo "stato" dell’autocertificazione ISEE-U.
    Se la procedura è andata a buon fine si visualizzerà il seguente messaggio: "Valore ISEE-U (dato INPS) per l'anno accademico 2019/2020 - Indicatore ISEE-U € ..."

6. Riepilogo scadenze

Data sottoscrizione DSU   Autocertificazione online dei dati ISEE-U Applicazione mora
dal 1° gennaio 2019 al 31 ottobre 2019 + entro il 20 aprile 2020
Attenzione! Per ottenere la graduazione della 2° rata del contributo universitario è necessario effettuare l’autocertificazione online almeno 15 giorni prima della scadenza prevista per il pagamento
NO MORA
Dal 1° novembre 2019 al 31 dicembre 2019 + entro il 20 aprile 2020 MORA € 100,00
Dal 1° gennaio 2020 al 20 aprile 2020   MORA € 200,00

Attenzione!
Se lo studente sottoscrive la DSU in prossimità del 20 aprile 2020 ma non è ancora in possesso dell’attestazione ISEE-U e non può quindi autocertificare i dati online, sempre entro lo stesso termine, dovrà inviare all’indirizzo di posta elettronica iseeu@segreterie.unige.it: copia della DSU sottoscritta; copia di un documento di identità in corso di validità; dichiarazione di autorizzazione all’Università a consultare il sistema informativo dell’INPS e ad acquisire il valore ISEE-U.

7. Deroghe casi particolari

Sono previste deroghe alle predette scadenze per le seguenti tipologie di studenti:

  • che hanno conseguito la laurea presso un altro Ateneo e si iscrivono al primo anno di una nuova carriera a Genova
  • che si trasferiscono a Genova da altro Ateneo
  • che risultano vincitori, anche per scorrimento, nelle graduatorie per l’accesso ai corsi a numero programmato
  • che riprendono la carriera, dopo un periodo di interruzione degli studi di almeno un anno, iscrivendosi con "ricognizione"
  • che hanno conseguito la laurea presso questo Ateneo e si iscrivono al primo anno di una nuova carriera universitaria dopo un periodo di interruzione di almeno un anno
  • a chi è stata revocata la borsa di studio erogata dall’Agenzia regionale o ha rinunciato al beneficio.

Tali studenti, nel caso non siano in possesso di una DSU per le prestazioni universitarie sottoscritta nell’anno solare 2019, sono tenuti a sottoscrivere la “DSU integrale” entro 30 giorni dall’avvenuta iscrizione e ad autocertificare online il valore ISEE-U entro il 20 aprile 2020.

Nel caso in cui la procedura automatizzata generi una “mora-ISEE-U” non dovuta, lo studente è tenuto a inviare una segnalazione all’indirizzo di posta elettronica iseeu@segreterie.unige.it.

In caso d’iscrizione oltre il 20 aprile 2020 (termine ultimo per l’autocertificazione online), lo studente è tenuto a inviare, entro 30 giorni dall’avvenuta iscrizione, l’attestazione ISEE-U via mail all’indirizzo di posta elettronica iseeu@segreterie.unige.it.

Il mancato rispetto delle predette scadenze comporterà l’applicazione delle indennità di mora deliberate dagli Organi di Governo dell’Ateneo.

8. Controlli e sanzioni

I dati reddituali dichiarati saranno soggetti a controllo ai sensi dell'art. 10 del D.Lgs. 68/2012, commi 1 e 2, e dell'art. 11 del D.P.C.M. 159/2013, in particolare nei casi di reiterata rettifica. In caso di dichiarazioni non veritiere proprie o dei membri del nucleo familiare, saranno applicate le sanzioni di cui all'art.10, comma 3, del predetto D.Lgs. 68/2012, pari al triplo della somma indebitamente non corrisposta, ferma restando la segnalazione alle competenti autorità giudiziarie.

Attenzione!
Ti invitiamo a controllare attentamente l’attestazione ISEE-U per evitare di incorrere nei seguenti errori:

  1. Manca il quadro “prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario”
    Non va bene Così va benesmiley
    L’attestazione ISEE non si applica alle prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario: non è presente il quadro specifico ”PRESTAZIONI AGEVOLATE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO” Nell’attestazione ISEE è presente il quadro ”PRESTAZIONI AGEVOLATE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO” dove compare il nome, cognome e codice fiscale dello studente
  2. Nel quadro “prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario” non compare lo studente interessato
    Non va bene Così va benesmiley
    Nel quadro ”PRESTAZIONI AGEVOLATE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO” anziché i dati anagrafici dello studente sono stati indicati per errore i dati di un altro componente del suo nucleo familiare (ad es. il padre che non è studente universitario) oppure sono stati indicati i dati del fratello, anche lui studente universitario, ma non quelli dell’interessato. In entrambi i casi, quando lo studente effettua l’autocertificazione online →  l’autocertificazione va in errore Se nel nucleo familiare sono presenti due o più studenti universitari, nel quadro ”PRESTAZIONI AGEVOLATE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO” deve comparire cognome, nome e codice fiscale di tutti gli studenti universitari.
    In questo modo la famiglia può chiedere il rilascio di una sola attestazione ISEE per l’Università, purché si applichi in favore di tutti gli studenti universitari presenti nel nucleo.
  3. Tra i componenti del nucleo familiare non compare lo studente
    Non va bene Così va bene smiley
    Se lo studente risiede in un’abitazione diversa da quella della famiglia d’origine ma non possiede i requisiti per essere considerato “studente indipendente”, dovrà presentare due DSU: la 1° relativa alla sua famiglia d’origine e la 2° nella quale lo studente sarà attratto alla DSU della famiglia d’origine.
    Se lo studente effettua l’autocertificazione online inserendo i dati della 1° DSU, l’autocertificazione va in errore
    Per effettuare l’autocertificazione online, lo studente deve attendere che l’INPS rilasci l’attestazione elaborata sulla 2° DSU, cioè quella in cui risulterà attratto al nucleo familiare d’origine.