Mobilità Erasmus+ ai fini di studio

Convocazione per la sottoscrizione dell'Accordo Erasmus+ ai fini di studio a.a. 2017/2018 per TUTTI gli studenti in partenza nel secondo semestre 17/18

Tutti gli studenti in partenza nel secondo semestre 17/18 sono convocati per la compilazione della documentazione necessaria per l’assegnazione della borsa
presso il settore Mobilità  Internazionale - Piazza della Nunziata 6 - 2° piano, ENTRO IL 20 dicembre 2017, durante l’orario di apertura al pubblico:
lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 9.00 - 12.00 martedì ore 9.00-11.00 e 14.30 - 16.00, secondo il calendario sotto riportato:
L'Accordo deve essere sottoscritto in ogni caso prima della data di partenza a suo tempo indicata.
 
Si invitano gli interessati a leggere attentamente le istruzioni per la sottoscrizione dell'accordo, sotto riportate.

Modalità e istruzioni per la sottoscrizione dell'Accordo Erasmus+ ai fini di studio a.a. 2017/2018


Documenti utili a.a. 2017/2018


 
Graduatorie uniche di merito
I termini per l'accettazione online della borsa e del corso di lingua straniera sono scaduti

 



Incremento della borsa Erasmus+ ai fini di studio per gli studenti con condizioni socio-economiche svantaggiate:
l'Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire ha riconosciuto per l'a.a. 2016-2017 un'integrazione alla borsa di mobilità di studenti che si trovano in condizioni economiche svantaggiate. Detta integrazione è stata fissata, a livello nazionale, in Euro 200,00 mensili e ne potranno usufruire un numero limitato di studenti. Il criterio fondamentale per l'individuazione dei beneficiari è stato indicato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ed è costituito dall'indicatore della Situazione Economica Equivalente per l'Università - ISEE U. L'Università di Genova ha, pertanto, stilato una graduatoria degli studenti Erasmus+ ai fini di studio a.a. 2016-2017 sulla base dell'indicatore ISEE U.
I beneficiari sono elencati qui.

INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS+ AI FINI DI STUDIO
Come partecipare:
Le borse disponibili vengono rese note attraverso il Manifesto delle borse di mobilità pubblicato sul sito web d'Ateneo.
Gli studenti interessati possono presentare la propria candidatura nei modi e nei tempi previsti dal Manifesto.
Le selezioni avvengono sulla base del curriculum di studi, delle conoscenze linguistiche e delle motivazioni personali.
N.B.
Gli studenti che hanno già beneficiato di una borsa di studio Erasmus o dello status di studente Erasmus ai fini di studio o di placement, in anni precedenti, possono ripresentare la propria candidatura; il periodo di studio/placement svolto in precedenza sarà conteggiato ai fini del raggiungimento dei 12 mesi ( o 24, per i corsi di laurea a ciclo unico) di mobilità massima possibile per ciclo di studio.
 
Quanto tempo
Il periodo di studio all'estero deve avere una durata minima di 3 mesi e massima di 12.
La borsa deve essere utilizzata nel periodo compreso tra il 1° giugno e il 30 settembre dell'anno accademico di riferimento (es: 1° giugno 2015 – 30 settembre 2016 se l'a.a. di riferimento è il 2015/16). Le date esatte del soggiorno e i corsi da seguire nell'ambito dello scambio Erasmus + devono essere concordati con il referente e sulla base dell'organizzazione didattica dell'Università ospitante.
 
Chi può andare all'estero
Requisiti essenziali per partecipare alle selezioni:
•    essere regolarmente iscritti ad un corso di studi universitario dell'Università di Genova
•    non aver già usufruito di una borsa Erasmus ai fini di studio e/o Placement della durata di 12 mesi (24 nel caso dei corsi di laurea a ciclo unico) nel ciclo di studi in cui si intende partecipare alla mobilità Erasmus +.
•    non beneficiare nello stesso periodo di altro contributo comunitario previsto da altri programmi di mobilità ( es. Joint master degree – ex Erasmus Mundus azione 1)
 
N.B.  I candidati devono verificare attentamente, presso la struttura didattica di appartenenza, l’eventuale esistenza di particolari prerequisiti e le condizioni previste per ogni singolo scambio.
 
Come viene riconosciuta l'attività svolta all'estero
Il periodo di studio deve essere coperto da un accordo sottoscritto dallo studente e dall’Università degli Studi di Genova nei tempi previsti.
Prima della partenza per l’Università Straniera, lo studente deve compilare il “Learning Agreement”, contenente il programma di studio da svolgere presso la sede ospitante, e avere cura di seguire la relativa procedura di approvazione: il documento deve essere approvato dal docente referente, dal competente Consiglio di Corso di studio e dall’Istituto ospitante. Il Learning Agreement costituirà parte integrante dell’Accordo che lo studente stipulerà presso il Servizio Mobilità Internazionale e Accoglienza Studenti Stranieri.
Il Learning Agreement, come approvato dallo studente , dall’Università di origine e dalla sede ospitante:
-    espone chiaramente il programma di studio da svolgere all’estero, compreso l’eventuale tirocinio complementare, e i risultati attesi
-    stabilisce  le condizioni per il formale riconoscimento delle attività
-    specifica la sede del periodo di studi e dell’eventuale tirocinio complementare
-    preferibilmente stabilisce il livello di conoscenza della lingua (lingua principale di istruzione ed eventuale tirocinio complementare)
Il possesso del Learning Agreement è requisito essenziale per ricevere la borsa di studio, erogata secondo le modalità indicate sull’Accordo.
 
ATTENZIONE:
Gli specializzandi e i dottorandi devono concordare il percorso formativo all’estero con il Direttore della scuola di specializzazione o di dottorato e conseguire la relativa autorizzazione da parte del Consiglio della Scuola.
Gli studenti iscritti a Master Universitari devono concordare il percorso formativo all’estero con il Presidente del Master.
Al termine del periodo Erasmus + l'Istituto ospitante deve rilasciare allo studente:
•    un transcript of records relativo al lavoro svolto in accordo al Learning Agreement
•    un attestato che certifichi le date del periodo di mobilità.
 
Al termine del periodo di studio Erasmus+ , l'Istituto  di appartenenza ne garantirà il pieno riconoscimento.
 
Per il riconoscimento degli studi svolti all'estero viene ampiamente utilizzato il sistema ECTS (European Community Course Credit Transfer System). Questo sistema consente di misurare e confrontare i risultati accademici "trasferendoli" da una Università all'altra attraverso l'attribuzione di crediti.
Finanziamenti
Il contributo dell’Unione Europea: si tratta di un importo mensile rapportato al costo della vita del Paese ospitante e ai mesi di effettiva permanenza all’estero. L’importo di tale finanziamento per l’a.a. 2015/2016 è specificato in un’apposita tabella pubblicata nel Bando.
 
Modalità di calcolo della borsa Erasmus+
L'Agenzia Nazionale Erasmus+/Indire ha comunicato l'introduzione di   un nuovo metodo di calcolo per la determinazione della borsa   Erasmus+. Secondo la nuova modalità la borsa sarà corrisposta sulla   base dei giorni effettivamente svolti, anzichè dei mesi o   frazioni degli stessi arrotondate per eccesso o per difetto come   precedentemente in uso nel Programma LLP.
E' stato adottato l'anno commerciale, pertanto ogni mese, indipendente dalla sua durata, verrà considerato di 30 giorni. La   base del calcolo è pari ad un trentesimo della borsa mensile.
Si riporta di seguito un esempio di calcolo:
 
Esempio con borsa di Euro 230 per 30 giorni Mobilità dal 16/10/2015 al 02/03/2016
Calcolo:
15 gg (dal 16/10 al 30/10) + 30 gg x 4 mesi interi   (novembre – dicembre – gennaio - febbraio) + 2 gg di marzo
gg totali = 15 + (30 x 4) + 2 = 137 gg
230,00 / 30 x 137 = 1.050,33
 

L‘integrazione da parte dell’Università di Genova agli studenti in possesso di particolari requisiti di reddito. L’importo dell’integrazione non è noto alla data di emanazione del Bando, in quanto viene stabilito in base ai fondi disponibili a bilancio. Si consideri però, a mero titolo informativo, che per l’a.a. 2014/15 l’importo minimo (comprensivo di un contributo Ministeriale) è di almeno 241,52 euro mensili per i borsisti con un reddito ISEEU minore o uguale a 35.000 euro.

A tal proposito, si fa presente che, ai fini del riconoscimento del contributo universitario, lo studente vincitore di borsa Erasmus per l’a.a. 2015/2016 dovrà far pervenire il modello ISEEU, con le modalità indicate alla pagina www.studenti.unige.it/tasse/certificazione 

-    Contributo aggiuntivo, stanziato dalla Commissione Europea, pari ad euro 200,00/mese per studenti con condizioni socio-economiche svantaggiate
-    Contributo per persone con bisogni speciali, stanziato dalla Commissione Europea. La richiesta di finanziamento è basata solo su costi reali.
-    Ulteriori benefici sono previsti in taluni casi dall’Agenzia Regionale per i servizi educativi e per il lavoro -  ARSEL Liguria (ex A.R.S.S.U.) Per informazioni, contattare direttamente l’ ARSEL Liguria.

Si informa che il contributo integrativo di Ateneo potrà non essere previsto o potrà essere previsto in misura ridotta per gli studenti che risultino vincitori di borsa ARSEL Liguria per la mobilità.
 
Benefici
• Grazie ad un accordo con la Banca CARIGE lo studente, prima di partire per l'estero, ha l'immediata disponibilità della borsa e dell'eventuale integrazione universitaria
• Supporto linguistico: Al fine di fornire il supporto necessario in termini di preparazione linguistica ai partecipanti al Programma di mobilità sarà gradualmente implementato, nel corso del Programma, supporto linguistico online (inglese, francese tedesco e spagnolo) per tutte le attività con durata di almeno 3 mesi. La Commissione Europea renderà disponibile il supporto online agli studenti selezionati, nella prospettiva di valutare la loro competenza nella lingua che utilizzeranno per studiare ed eventualmente svolgere il tirocinio complementare all’estero.  
In caso di mancata attivazione del supporto online, l’Università di Genova organizzerà corsi gratuiti di lingua straniera. Solo gli studenti segnalati dalle Commissioni selezionatrici Area potranno partecipare a tali corsi.
L’elenco dei partecipanti, la sede dei corsi attivati e le date di inizio saranno disponibili alla pagina www.studenti.unige.it/areaint/studiareestero/
• Dispensa dal pagamento delle tasse universitarie presso l'Ateneo straniero

 

Il mancato raggiungimento da parte del Beneficiario del proprio programma di studio all'estero potrà giustificare una richiesta di rimborso parziale o totale della borsa individuale.
 
Altre informazioni utili
Copertura sanitaria: ogni studente dovrà verificare le modalità di copertura sanitaria tramite richiesta presso la propria ASL di appartenenza, in quanto la Tessera Europea Assicurazione Malattia (TEAM) potrebbe coprire spese di assistenza medica e ricovero secondo modalità differenti e in misura diversa a seconda del Paese di destinazione.
Si segnala, ad ogni buon fine, il servizio di consultazione online predisposto dal Ministero della Salute
 
Accettazione: l’accettazione della candidatura è comunque subordinata alla volontà dell’Università estera in questione, la cui decisione finale non dipende in alcun modo dall’emissione del bando Erasmus dell’Università di Genova e/o dalla stipula di un accordo con lo studente. Molte Università straniere prevedono, infatti,  che lo studente selezionato, entro scadenze tassative, provveda a compilare e spedire, nei modi indicati, una serie di documenti indispensabili per il suo soggiorno all’estero (quali ad es. “Application Form”, moduli di registrazione, di prenotazione alloggio, di iscrizione ai corsi ecc...).
Lo studente è tenuto, pertanto, ad informarsi, seguire e completare tutti gli adempimenti amministrativi e tutte le procedure richieste dalla sede straniera ospitante.
Il mancato rispetto delle scadenze previste può comportare il rifiuto da parte della sede estera di accogliere lo studente.
 
Molte Università europee sono in grado di offrire alloggio all'interno del campus o comunque di procurare una adeguata sistemazione abitativa, ma occorre attivarsi per tempo.
 
Link utili
•    www.erasmusplus.it/ (link esterno)
•    Commissione Europea (link esterno)