Equipollenza

 Chinese version  English version

È possibile chiedere il riconoscimento di un titolo accademico conseguito all’estero producendo la seguente documentazione:

  • Titolo accademico (in originale o in fotocopia autenticata)1
  • Traduzione ufficiale in italiano del titolo 2
  • Dichiarazione di valore (in originale) 3
  • Certificato (in originale) con il dettaglio dei corsi seguiti e degli esami sostenuti per conseguire il titolo accademico, debitamente confermato dalla Rappresentanza Diplomatica o Consolare
  • Traduzione ufficiale in italiano del certificato.2 Non è necessaria qualora il documento sia redatto il lingua inglese, francese, spagnola, portoghese.
  • Programmi di studio (avvalorati con timbro dell’Università stessa) di tutte le discipline incluse nel curriculum straniero
  • Traduzione ufficiale in italiano dei programmi di studio.2 Non è necessaria qualora il documento sia redatto il lingua inglese, francese, spagnola, portoghese.

Come presentare domanda

Gli studenti non comunitari residenti all’estero si devono rivolgere alla Rappresentanza italiana entro il 24 luglio 2018. Gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia possono andare al Settore Accoglienza Studenti Stranieri, presentando:

  • la documentazione indicata + una fotocopia della stessa o copia in formato elettronico su dispositivo USB
  • una marca da bollo di Euro 16,00
  • un documento di identità e, per gli studenti non comunitari, il permesso di soggiorno.
È dovuto il versamento di Euro 100,00 a titolo di studio del caso.
Il Consiglio del Corso di Studio competente considerando il percorso formativo e il curriculum valuterà l’equivalenza del titolo accademico estero con quello corrispondente rilasciato dall’Università di Genova o il riconoscimento di singoli esami.
Se lo studente ottiene un riconoscimento parziale si può iscrivere al corso corrispondente con un' “Abbreviazione di corso” e sostenere gli esami mancanti per ottenere il titolo italiano.
Se lo studente ottiene un riconoscimento integrale dovrà versare ulteriori Euro 400,00 per le attività correlate alla procedura di rilascio dell'attestato di equipollenza e/o riconoscimento del titolo.
Se il corso richiesto è a numero programmato, lo studente, prima di iscriversi, dovrà superare l’esame di ammissione, secondo le scadenze e le modalità previste dal relativo bando.

 

Note

1. legalizzato dalla Rappresentanza Diplomatica o Consolare italiana competente per territorio

2. a cura della Rappresentanza Diplomatica o Consolare italiana competente per territorio, oppure eseguita dal traduttore ufficiale e confermata dalla Rappresentanza stessa, oppure convalidata dal Tribunale italiano

3. rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica o Consolare italiana competente per territorio. Gli studenti, in alternativa alla dichiarazione di valore, possono presentare un documento prodotto da un centro della rete ENIC-NARIC (www.cimea.it) oppure altra documentazione prodotta dalla rappresentanza diplomatica in Italia del paese estero dove si è ottenuta la qualifica.