Mobilità studenti ai fini di studio (SMS)

CONVOCAZIONE PER SOTTOSCRIZIONE ACCORDO PER LA MOBILITÀ ERASMUS AI FINI DI STUDIO A.A. 2013/2014
 
  Gli studenti che iniziano l'attività Erasmus tra il 17 e il 22 febbraio sono convocati nei giorni 3,4 e 5 febbraio 2014 per la sottoscrizione dell'accordo Erasmus.
        Gli studenti che iniziano l'attività Erasmus tra il 24 e il 28 febbraio sono convocati nei giorni 17, 18 e 19 febbraio 2014 per la sottoscrizione dell'accordo Erasmus.
  
APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DI STUDIO DA SVOLGERE ALL'ESTERO
 
 
 
 



 Bando Erasmus 2013/2014


  Premio ERASMUS




INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA LLP/ERASMUS

Come partecipare

Le borse disponibili vengono rese note ogni anno attraverso il Manifesto delle borse di mobilità pubblicato sul sito web d'Ateneo e affisso presso tutte le strutture didattiche.

Gli studenti interessati possono presentare la propria candidatura nei modi e nei tempi previsti dal Manifesto.

Le selezioni avvengono sulla base del curriculum di studi, delle conoscenze linguistiche e delle motivazioni personali.

Gli studenti che hanno già beneficiato di una borsa di studio Erasmus o dello status di studente Erasmus ai fini di studio, in anni precedenti, non possono ripresentare la propria candidatura.

Quanto tempo

Il periodo di studio all'estero deve avere una durata minima di 3 mesi e massima di 12.

La borsa deve essere utilizzata nel periodo compreso tra il 1° giugno e il 30 settembre dell'anno accademico di riferimento (es: 1° giugno 2008 – 30 settembre 2009 se l'a.a. di riferimento è il 2008/2009). Le date esatte del soggiorno e i corsi da seguire nell'ambito dello scambio Erasmus dovranno essere concordati con il referente e sulla base dell'organizzazione didattica dell'Università ospitante.

Chi può andare all'estero

Requisiti essenziali per partecipare alle selezioni:

  • essere regolarmente iscritti ad un corso di studi universitario dell'Università di Genova
  • non aver mai usufruito di alcuna borsa Erasmus o dello status di studente Erasmus ai fini di studio
  • non beneficiare nello stesso periodo di altro contributo comunitario previsto da altri programmi di mobilità

N.B.  I candidati devono verificare attentamente, presso la Facoltà di appartenenza, l’eventuale esistenza di particolari prerequisiti e le condizioni previste per ogni singolo scambio.

Come viene riconosciuta l'attività svolta all'estero

Il periodo di studio deve essere coperto da un contratto sottoscritto dallo studente e dall’Università degli Studi di Genova nei tempi previsti.

Ogni studente dovrà concordare il Learning Agreement che dovrà essere approvato e siglato dall'Istituto di appartenenza, da quello ospitante e dallo studente stesso.

Ogni successivo cambiamento che si riveli necessario dovrà essere concordato formalmente dalle tre parti e acquisito immediatamente, utilizzando il modulo Learning Agreement (Parte2).

Al termine del periodo Erasmus l'Istituto ospitante deve rilasciare allo studente:

  • un transcript of records relativo al lavoro svolto in accordo al Learning Agreement
  • un attestato che certifichi le date del periodo di mobilità.

Al termine del periodo di studio Erasmus, l'Istituto  di appartenenza ne garantirà il pieno riconoscimento.

Per il riconoscimento degli studi svolti all'estero viene ampiamente utilizzato il sistema ECTS (European Community Course Credit Transfer System). Questo sistema consente di misurare e confrontare i risultati accademici "trasferendoli" da una Università all'altra attraverso l'attribuzione di crediti.

Benefici

• Borsa di mobilità dalla Commissione Europea (230 Euro mensili per l'a.a. 2011/2012)

• L’Università di Genova eroga un ulteriore contributo agli studenti che hanno presentato un’attestazione ISEEU fino a 35.000,00 Euro

• Grazie ad un accordo con la Banca CARIGE lo studente, prima di partire per l'estero, ha l'immediata disponibilità della borsa e dell'eventuale integrazione universitaria

• Corsi gratuiti di lingua straniera. Per l'a.a. 2011/2012, sono stati attivati con il contributo della Commissione Europea corsi di lingua

inglese, francese, tedesca, spagnola e portoghese

• Dispensa dal pagamento delle tasse universitarie presso l'Ateneo straniero

• La Commissione Europea, allo scopo di incrementare la mobilità studentesca verso i Paesi di lingua meno diffusa(Belgio [Istituzioni

fiamminghe], Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo,

Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, [Istituzioni basche, catalane, galiziane, valenziane], Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Turchia), dà la possibilità agli studenti, vincitori di una borsa Erasmus verso uno di questi Paesi, di candidarsi per gli “ EILC – Erasmus Intensive Language Courses”

• Contributi aggiuntivi per studenti disabili

• Integrazione per i vincitori di borsa ARSSU Per informazioni a riguardo consultare il sito dell'ARSSU

Documenti utili

Anno Accademico 2013/2014

È utile sapere che…

  • Per informazioni in merito all'assistenza sanitaria nel Paese straniero è necessario rivolgersi, prima della partenza, alla propria A.S.L.
  • Per avere informazioni sui servizi offerti, i programmi e le scadenze previste per la presentazione dell'Application Form, è necessario rivolgersi al referente della propria borsa e direttamente all''università straniera indicati sul Manifesto delle borse di mobilità
  • Molte Università europee sono in grado di offrire alloggio all'interno del campus o comunque di procurare una adeguata sistemazione abitativa, ma occorre attivarsi per tempo.

Link utili